Vedo

Tecnica chirurgica

L'intervento di cataratta viene oggi eseguito con una tecnica chirurgica mininvasiva chiamata FACOEMULSIFICAZIONE.E' una metodica innovativa e di recente introduzione, può oggi garantire un immediato recupero visivo ed una notevole riduzione delle complicanze. Una sonda ad ultrasuoni chiamata FACOEMULSIFICATORE del diametro di 0.8 mm, frammenta ed aspira il nucleo opaco del cristallino.

Tale tecnica consente di asportare la cataratta attraverso una apertura di soli 2.75 millimetri, la stessa apertura attraverso la quale viene poi iniettata una LENTE ARTIFICIALE PIEGHEVOLE, che una volta posizionata si apre come un fiore stabilizzandosi definitivamente nella sede prestabilita. La FACOEMULSIFICAZIONE si prefigge di rispettare al massimo la naturale anatomia dell'occhio, anche grazie ad una incisione a valvola, che nella maggior parte dei casi NON RICHIEDE SUTURA riducendo al minimo l'astigmatismo ed i disagi per il paziente. Da qualche tempo al facoemulsificatore ad ultrasuoni è stato affiancato un sistema miniaturizzato ad idrogetto "aqualase" che in casi selezionati riduce l’effetto termico degli ultrasuoni. Per le cataratte più avanzate e dure, oggi si utilizza una sonda che ruota suo proprio asse "OZIL", essa aiuta il chirurgo nella delicata frammentazione del nucleo prima della sua aspirazione.

1. Inserimento del cristallino artificiale pieghevole, Attraverso incisione autobloccante di 2.75 mm
2. La lente viene posizionata all'interno del sacco capsulare ovvero del "legamento sospensore del cristallino"
3. la lente è in situ e lentamente si dispiega

Per appuntamento

 Chiamaci allo 02.58305550. Siamo aperti dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 18.00

Link utili

 

Video

Sample video

Scopri il canale youTube del Dottor Vanetti.

Il nuovo laser a femtosecondi garantisce maggiore precisione, riproducibilità dei risultati, ridotto traumatismo rispetto al bisturi

_ Dottor Vanetti