Vedo

Sei qui: Home Patologie oculari Difetti visivi

I difetti visivi

I vizi di refrazione quali miopia, ipermetropia e astigmatismo e presbiopia sono comunemente corretti con occhiali o lenti a contatto, da qualche anno si è affermata una nuova branca della chirurgia oftalmica in grado di correggere in maniera definitiva questi difetti: la chirurgia refrattiva.

I difetti visivi

L'occhio ci garantisce la visione trasformando la luce che lo colpisce in informazioni che, sotto forma di impulsi elettrici, arrivano al cervello. Quando fissiamo un oggetto, i raggi luminosi che da esso provengono attraversano una serie di lenti naturali, la prima delle quali è la cornea e vengono fatti convergere in un fuoco che nell'occhio normale cade esattamente sulla retina. La retina eccitata dalla luce che la colpisce trasmette informazioni al cervello inviando impulsi elettrici attraverso un cavo biologico: il nervo ottico. Il cervello studia e sfrutta le informazioni visive, avvalendosi di esse per decidere il comportamento e le reazioni dell'intero organismo.


Disegno tridimensionale: sezione sagittale

L'occhio normale viene definito emmetrope. I difetti più comuni sono la miopia, l'ipermetropia, astigmatismo e con il passare delle primavere la presbiopia, ovvero la progressiva difficoltà nella messa a fuoco di oggetti vicini. Nell'occhio emmetrope le immagini lontane vengono focalizzate esattamente sulla retina.

Leggi tutto...

La Chirurgia refrattiva

Con il termine di Chirurgia refrattiva si intende quella branca della chirurgia oftalmica che ha come scopo quello di ridurre o di correggere in modo permanente i principali difetti visivi, quali miopia, ipermetropia, astigmatismo ed ipermetropia. Questo risultato viene ottenuto con tecniche microchirurgiche che prevedono l’impianto intraoculare di lenti artificiali oppure utilizzando un raggio laser per rimodellare la superficie corneale. La cornea costituisce la prima lente naturale che la luce attraversa al suo ingresso nell'occhio e ha come scopo quello di fare convergere i raggi luminosi esattamente sulla retina: quando ciò non accade a causa di un difetto visivo (miopia, ipermetropia, astigmatismo) tale condizione si può ristabilire modificando chirurgicamente la curvatura della superficie corneale con il risultato di corregerne il potere di convergenza. Tra le tecniche più moderne di chirurgia refrattiva gli interventi di PRK (o cheratectomia fotorefrattiva) e di LASIK (o laser in situ cheratomileusi) si fondano sull'utilizzo del laser ad eccimeri e occupano un ruolo preminente per affidabilità e rispetto dell'anatomia dell'occhio. 


Visione della cornea trattata con laser ad eccimeri

Indicazioni e motivazioni all'intervento

Vi sono delle indicazioni strettamente cliniche come ad esempio l'anisometropia, vale a dire una netta differenza del difetto di refrazione tra i due occhi, che non può essere corretta adeguatamente con il comune occhiale. Vi sono inoltre numerose motivazioni individuali personali di ordine professionale, psicologico, attitudinale che hanno un peso rilevante nella scelta di sottoporsi all'intervento chirurgico. La ballerina, il campione di tuffi, il pilota di aerei, l'autista ma anche più semplicemente il cuoco, il muratore, il poliziotto sono esempi di professionisti che male utilizzano gli occhiali durante il al lavoro, e le lenti a contatto sono spesso fastidiose o addirittura pericolose in alcune situazioni. Tra i candidati alla chirurgia refrattiva c'è chi "fa fatica a vedersi con gli occhiali e si sente psicologicamente condizionato dal loro utilizzo, o chi semplicemente desidera avere una migliore visione senza occhiali o lenti a contatto per godere le più normali situazioni della vita quotidiana, come guardare la sveglia al mattino senza dover cercare sul comodino gli occhiali, andare al mare senza temere il danno dell'acqua salata alle lenti a contatto, o entrare in un locale pubblico durante una fredda giornata invernale e vedere chiaramente subito, senza dovere disappannare gli occhiali. 

Il Laser ad Eccimeri

Come tutti i laser , è una sorgente intensa di luce (o radiazione elettromagnetica). Il laser ad eccimeri, in particolare, emette un fascio ultravioletto (193 nm) con altissima energia specifica ma bassissimo potere penetrante nelle cellule biologiche, causando una fotoablazione per dissociazione molecolare su strati infinitesimali e senza danno per le cellule adiacenti. Rappresenta il "bisturi" più preciso e delicato oggi esistente, ideale per la microchirurgia oculare.


Un impatto laser sulla superficie corneale con la conseguente vaporizzazione del tessuto


Un capello umano trattato con il laser ad eccimeri. Si noti la micrometrica precisione delle ablazioni.

Esami preoperatori

E' indispensabile sottoporre il paziente che desideri affrontare un intervento di chirurgia refrattiva, a tutti gli accertamenti diagnostici necessari a verificare lo stato di salute dei suoi occhi e l'esistenza delle condizioni anatomiche e fisiologiche ideali per il conseguimento di un risultato soddisfacente; patologie quali ad esempio il cheratocono o il glaucoma possono rappresentare una controindicazione alla chirurgia refrattiva. Tali esami vengono effettuati previa astensione dall'uso di Lenti a Contatto per almeno 48 ore.

    Check-up Pre Intervento:
  • Visita oculistica generale
  • Topografia corneale
  • Esame della rifrazione in cicloplegia (dilatazione della pupilla)
  • Pachimetria
  • Esame del fundus oculare
  • Tonometria
  • Pupillometria dinamica.
  • Aberrometria
  • Biometria con scanning laser

Leggi tutto...

Per appuntamento

 Chiamaci allo 02.58305550. Siamo aperti dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 18.00

Link utili

 

Video

Sample video

Scopri il canale youTube del Dottor Vanetti.

 

Miopia

il laser ad eccimeri o la chirurgia per il trattamento della miopia elevata, il recupero visivo, le reali aspettative del paziente miope, scopri se sei un buon candidato per il trattamento laser: PRK o LASIK?

 

LEGGI...

 

Ipermetropia

il trattamento chirurgico o laser può ridurre od eliminare la necessità dell'occhiale e delle lenti a contatto. Per gli ipermetropi già presbiti si può considerare la contemporanea correzione chirurgica dei due difetti.

 

LEGGI...

Il nuovo laser a femtosecondi garantisce maggiore precisione, riproducibilità dei risultati, ridotto traumatismo rispetto al bisturi

_ Dottor Vanetti

 

Astigmatismo

con tecniche chirurgiche o con il laser ad eccimeri si riduce il difetto visivo migliorando il confort del paziente. Indicazioni e limiti al trattamento PRK - LASIK.

LEGGI...

 

Gallery

Vedo