Vedo

Una nuova lente per gli interventi sulla cataratta

Il Giornale - 11 febbraio 2006
Buone notizie per tutti coloro che, affetti da cataratta, decidono di sottoporsi all'intervento chirurgico: per la prima volta, una lente intraoculare può consentire contemporaneamente sia una visione ottimale sia un'efficace protezione per la retina.

«Come si sa, l'opacizzazione del cristallino e il suo progressivo ingiallimento è un'evenienza naturale e molto frequente in persone sopra i 60-65 anni di età», spiega il dottor Carlo Vanetti, microchirurgo oculare, membro della American Society of Cataract and Refractive Surgery( Ascrs), uno dei maggiori esperti nella chirurgia della cataratta e nel trattamento laser dei difetti visivi (www.vedo.org - 02/58305550). «Solo in Italia, le persone affette da cataratta sono circa un milione e mezzo ed almeno 400.000 i malati che ogni anno si rivolgono alla chirurgia».

Leggi tutto...

E Panorama in edicola insiste sulla fine degli occhiali...

Panorama - 11 ottobre 2005
Correggono miopia, ipermetropia e anche presbiopia. Sono le lentine intraoculari di ultima generazione. Sempre più perfezionate nei materiali e personalizzate secondo i casi

Se fosse una favola potrebbe cominciare così: c'erano una volta gli occhiali. Che siano da lontano oppure da vicino, oggi è possibile liberarsene. Mai come in questi ultimi anni le alternative a quel fastidioso accessorio poggiato sul naso sono state così molteplici e allettanti. E mai come in questi ultimi anni il desiderio di «rigenerare» la vista in modo definitivo, dicendo addio a lenti e stanghette, ha creato un business tanto florido. Le tecniche che promettono di migliorare la vista senza dover più ricorrere agli occhiali ormai non si contano.

Leggi tutto...

Cataratta, l'oculista Vanetti intervistato da Panorama

Panorama - 1 agosto 2005
Consigli e risposte alle domande più frequenti di Carlo Vanetti, specialista in oftalmologia a Milano

È come se a un certo punto un velo scenda sopra l'occhio, riducendo la vista. È la cataratta, quella progressiva e costante perdita della trasparenza del cristallino, la piccola lente a forma di lenticchia posta dietro l'iride colorata, al centro della pupilla. La luce entra attraverso il cristallino e qualunque opacità della lente che interferisca o blocchi del tutto il passaggio dei raggi luminosi verso la retina può causare una riduzione della capacità visiva. La cataratta è una patologia soprattutto frequente nei soggetti anziani (rare sono quelle giovanili e addirittura infantili o congenite). In un caso su cinque si manifesta in un'età compresa tra i 65 e i 74 anni e in uno su due a 75.

Leggi tutto...

Supervista per gli anziani Una lente anti incidente

Corriere della Sera - 4 agosto 2005
Permette di scorgere particolari lontani mentre si guida
Usa, viene inserita dopo problemi di cataratta

Alla fine dell’anno scorso l’agenzia per il farmaco statunitense (Fda) ha dato il parere positivo a due nuove lenti intraoculari, di quelle che si inseriscono al posto del cristallino durante l’intervento di cataratta. L’ apodizzata che permette di vedere meglio alla guida. L’altra, gialla , che difende la retina dall’invecchiamento da raggi ultravioletti.

Leggi tutto...

Cataratta: come prevenirla, i rimedi

Panorama - 27 luglio 2005
Consigli e risposte alle domande più frequenti di Carlo Vanetti, specialista in oftalmologia a Milano.

È come se a un certo punto un velo scenda sopra l'occhio, riducendo la vista. È la cataratta, quella progressiva e costante perdita della trasparenza del cristallino, la piccola lente a forma di lenticchia posta dietro l'iride colorata, al centro della pupilla. La luce entra attraverso il cristallino e qualunque opacità della lente che interferisca o blocchi del tutto il passaggio dei raggi luminosi verso la retina può causare una riduzione della capacità visiva. La cataratta è una patologia soprattutto frequente nei soggetti anziani (rare sono quelle giovanili e addirittura infantili o congenite). In un caso su cinque si manifesta in un'età compresa tra i 65 e i 74 anni e in uno su due a 75.
Fortunamente oggi la cataratta può essere curata prima che provochi cecità. Le tecniche per asportarla negli anni sono molto migliorate (si calcola che ogni anno solo in Italia siano 250-260 mila le persone che si sottopongono a questa operazione) e si sono perfezionate anche le apparecchiature. Tanto che ora si può eseguire l'intervento ambulatoriamente, con anestesia locale e con un rapido recupero visivo.

Leggi tutto...

Principali patologie

Cataratta
Anestesia locale con collirio, microchirurgia senza punti di sutura, facoemulsificazione ad ultrasuoni della cataratta, tecnica con getto ad acqua, lenti intraoculari pieghevoli, multifocali, il recupero visivo
Miopia
È un difetto di refrazione che provoca una visione sfocata da lontano, mentre la visione da vicino è buona. Questo vizio refrattivo è dovuto alla eccessiva lunghezza del bulbo oculare ed al fatto che le immagini vanno così a fuoco prima della retina.
Glaucoma
la nuova microchirurgia non perforante, l'uso dei laser Argon e Yag nel trattamento della ipertensione intraoculare. Diagnosi precoce - la terapia topica con colliri - quando si rende necessario l'intervento

Per appuntamento

 Chiamaci allo 02.58305550. Siamo aperti dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 18.00

Link utili

 

Video

Sample video

Scopri il canale youTube del Dottor Vanetti.

Il nuovo laser a femtosecondi garantisce maggiore precisione, riproducibilità dei risultati, ridotto traumatismo rispetto al bisturi

_ Dottor Vanetti